Da Vedere a Padova

L'antico centro storico di Padova vanta numerosi monumenti e palazzi interessanti da visitare. Il tour potrebbe iniziare da Piazza delle Erbe, celebre sede del mercato, dove sorge il Palazzo della Ragione, maestoso edificio edificato nel 1218 per ospitarvi il tribunale cittadino.

Nel 1306 il palazzo venne poi sopraelevato quindi chiuso con la caratteristica copertura a carena capovolta e vi si costruì il "Salone", una magnifica sala pensile che in passato vantava le pareti affrescate da Giotto, purtroppo distrutte da un incendio nel Quattrocento, ed oggi presenta un ciclo di affreschi a soggetto astrologico, oltre ad accogliere numerose opere d'arte.

Accanto a Piazza delle Erbe e a quella della Frutta, sorge Piazza dei Signori che prende il nome dalla reggia che vi avevano costruito i de Carrara, signori di Padova tra il 1318 e il 1405. Oggi vi possiamo ammirare il Palazzo del Capitanio con la sua famosa torre dell'Orologio che nel Cinquecento è stata ridisegnata da Giovanni Maria Falconetto.

Tra i luoghi più caratteristici di Padova ricordiamo anche Prato della Valle, la più grande piazza del nostro paese che si contraddistingue per la forma ellittica, oltre che per le imponenti dimensioni. Al centro della piazza troviamo l'isola  Memmia, che prende il nome da Andrea Memmo ispiratore del progetto d'ampliamento nella seconda metà del Settecento, la quale è circondata da un canale ed abbellita da un doppio anello di statue.

Una visita a Padova rappresenta, inoltre, l'occasione perfetta per ammirare la splendida Cappella degli Scrovegni che si trova nel giardino pubblico dell'Arena, nel centro storico della città. La chiesa voluta dal banchiere Enrico Scrovegni nel Trecento ospita uno dei più famosi capolavori della nostra arte, ovvero il ciclo di affreschi eseguiti da Giotto agli inizi del XVI secolo.

Il Maestro fiorentino ha raffigurato sulle pareti della cappella scene dell'Antico e del Nuvo Testamento, quindi ha rappresentato i sette vizi e virtù, donandoci immagini straordinariamente suggestive del Giudizio Universale e della salvezza e completando il capolavoro con la volta celeste sul soffitto.

 

Mercatini di Natale